Assaggialemilia.it!

Assaggialemilia.it!

Come Liberare La Memoria Interna Su Android

, Admin

Il produttore sta gradualmente aumentando la memoria interna disponibile sugli smartphone Android. Tuttavia, i gigabyte presentati potrebbero essere ancora insufficienti per alcuni utenti, soprattutto se si tratta di smartphone economici con meno memoria integrata. Vale anche la pena di notare che con il tempo la memoria dello smartphone può intasarsi di file temporanei e altri detriti che rallentano il sistema.

Come liberare la memoria interna su Android

Anche se non si riscontra la mancanza di memoria integrata sul dispositivo, è meglio pulirla di tanto in tanto.

Contenuto

  1. Come liberare la memoria permanente sullo smartphone Android
  2. Opzione 1: Spostare alcuni dati su cloud
  3. Opzione 2: Trasferire i dati sulla scheda SD
  4. Opzione 3: Disattivare gli aggiornamenti automatici delle app
  5. Opzione 4: Eseguire una pulizia di emergenza

Vale la pena ricordare che per impostazione predefinita avrete circa il 10% della memoria occupata. Si tratta di un numero medio e può variare da modello a modello. Il fatto che il sistema operativo richieda anche gigabyte, che vengono prelevati dalla memoria interna dello smartphone. Se avete, ad esempio, uno smartphone con 64 gigabyte, lo spazio libero sarà probabilmente di 56-58 GB. Inoltre, alcune funzioni aggiuntive e il firmware del produttore possono influire sulla quantità di memoria disponibile. In qualche modo non è possibile liberare questi gigabyte.

I restanti gigabyte sono liberi di essere "controllati". In genere sono intasati dai seguenti dati:

  • Applicazioni. Quando si utilizza lo smartphone Android si scaricano applicazioni dal Play Market integrato o da un'altra fonte. Alcune app, che Play Market assicura occupino poco spazio, possono "crescere" nel tempo;
  • Foto, video, audio e altri dati multimediali dell'utente. Qui molto dipende da voi personalmente. Se scaricate spesso musica e video sullo smartphone, se siete appassionati di riprese mobili e così via, questa voce potrebbe occupare una discreta quantità di memoria;
  • Dati delle applicazioni. Dati dell'applicazione. Le applicazioni in sé non pesano molto, ma nel tempo accumulano una serie di dati (la maggior parte dei quali importanti per il lavoro), aumentando la loro quota di memoria del dispositivo. Ad esempio, potreste aver scaricato un browser che inizialmente pesa circa 20 MB, ma due mesi dopo pesa circa 200 MB;
  • Rifiuti di sistema e applicazioni. Il sistema crea file temporanei per eseguire alcune applicazioni, ma dimentica di rimuoverli. Con il passare del tempo, questi file diventano sempre più grandi. Sono inutili per l'esecuzione di Android e delle applicazioni;
  • Dati residui dopo aver scaricato contenuti da Internet o averli trasferiti via Bluetooth. Possono essere classificati come file spazzatura;
  • Riparare copie di vecchie versioni di applicazioni. Se improvvisamente si desidera tornare a una vecchia versione di un'applicazione, Android ne esegue il backup.

Tutti gli elementi sopra citati possono essere gestiti senza timore di danneggiare il sistema operativo. Di seguito prenderemo in considerazione diverse opzioni per liberare la memoria interna del dispositivo.

Opzione 1: trasferire alcuni dati sulla "nuvola"

È possibile utilizzare gratuitamente alcuni servizi cloud, ad esempio Google Drive, Dropbox, Yandex Disk. Queste applicazioni sono state adattate il più possibile per funzionare con Android. Possono anche essere impostati per la sincronizzazione con il dispositivo, in modo che alcuni tipi di dati vengano scaricati automaticamente sull'unità virtuale.

Purtroppo non è possibile installare un'applicazione sull'unità virtuale, ma è possibile trasferire facilmente foto e altri dati dell'utente. L'unico limite è la quantità di dati che vi possono essere forniti. Di solito circa 10-15 GB sono disponibili gratuitamente sulle unità virtuali elencate.

Vediamo ad esempio come trasferire le foto su Google Drive:

  1. Su alcuni dispositivi Google Drive è installato di default, su altri potrebbe essere necessario scaricarlo da Play Market. Inserite il nome del componente che state cercando nella riga superiore dell'app shop.
  2. Andate alla prima opzione dell'output. Nella pagina di descrizione, utilizzare il pulsante "Installa". Attendere che l'applicazione venga scaricata e installata sul dispositivo. Il processo è automatico.
  3. Andare a Google Drive. A questo punto è necessario autorizzarsi o registrarsi se non si dispone di un account Google. È facile fare entrambe le cose, quindi non ci soffermeremo sui dettagli.
  4. Ora aprite il file manager o la galleria. Aprite il primo nel caso in cui dobbiate trasferire file di terze parti. Nel nostro caso, aprite Galleria, poiché trasferiremo alcune foto a Google Drive.
  5. In Galleria, fate clic sulla foto/video che volete trasferire. Si noti che per le altre foto è comparsa una casella di controllo speciale. Fare clic su di esso per selezionare la foto/video in questione. In questo modo è possibile selezionare più di un componente alla volta. Per selezionare tutte le voci, premere il pulsante "Seleziona tutto". In alcuni firmware potrebbe non essere presente.
  6. Si prega di prestare attenzione alla parte inferiore. Qui cliccate su "Invia".
  7. Come liberare la memoria interna su Android

  8. Tra le opzioni di invio, scegliete Google Drive o un'altra unità virtuale.
  9. Come liberare la memoria interna su Android

  10. Poi vi verrà chiesto di scegliere la posizione del file da inviare su disco. Specificare e fare clic su "Salva".
  11. Attendere il trasferimento del file o dei file.

Se si desidera sincronizzare la Galleria con Google Drive, è possibile scaricare l'app Google Foto. Per impostazione predefinita, tutte le foto inserite nella Galleria del dispositivo verranno trasferite in questa applicazione, che si sincronizzerà con l'account Google Drive. Gli elementi di Google Foto vengono memorizzati sull'unità virtuale. Dopo la sincronizzazione, sarà possibile eliminare le foto sul dispositivo perché rimarranno in Drive, inoltre sarà possibile accedervi facilmente attraverso Google Photos.

L'unico svantaggio di questa opzione è l'impossibilità di lavorare con i file dal cloud se Internet è instabile o assente.

Opzione 2: Trasferimento dei dati sulla scheda SD

Non è adatta a tutti gli smartphone perché ci sono modelli che non supportano le schede SD. In questo caso, è necessario acquistare una scheda SD. Non acquistate una scheda SD, ad esempio da 512 GB. Molti smartphone non funzionano correttamente con schede di dimensioni superiori a 128 GB. Per maggiori dettagli sulla capacità supportata della scheda SD, consultare le specifiche dello smartphone.

Lo spostamento dei dati dalla memoria fissa alla scheda SD può essere effettuato con gli strumenti integrati del sistema operativo, ma è più conveniente utilizzare un'applicazione speciale:

  1. In questo caso utilizzeremo CM File Manager. Questa applicazione può essere trovata e scaricata da Play Market. È completamente gratuito.
  2. Come liberare la memoria interna su Android

  3. Installare l'applicazione, avviarla e fare clic sulla scheda "Dispositivo" situata nella pagina iniziale. Da questa scheda è possibile visualizzare tutti i file utente sullo smartphone.
  4. Selezionare un file o una cartella da trasferire sulla scheda SD. Sono disponibili più selezioni.
  5. Utilizzare il pulsante "Sposta". Funziona come la funzione "Taglia" di Windows. Gli elementi tagliati verranno inseriti negli appunti e scompariranno dalla directory di origine. È possibile annullare il taglio premendo l'apposito pulsante.
  6. Ora tornate alla pagina iniziale dell'applicazione facendo clic sull'icona della casa nella parte superiore dello schermo.
  7. Lì potete selezionare la voce "Scheda SD".
  8. Fate clic qui sul pulsante "Incolla". Se si desidera inserire i file in una cartella specifica della scheda SD, navigare fino a quella cartella e fare clic su "Inserisci".

Inoltre è possibile effettuare alcune manipolazioni nelle impostazioni dello smartphone per far salvare foto, video o file audio direttamente sulla scheda SD.

  1. Aprire "Impostazioni". Andare su "Memoria".
  2. Trovare e fare clic su "Memoria predefinita". Dall'elenco che appare, selezionare la scheda SD attualmente inserita nel dispositivo.

È possibile configurare l'installazione automatica delle app sulla scheda SD in modo simile, ma non è consigliabile, in quanto l'app sarà più lenta e potrebbero verificarsi vari errori.

Opzione 3: Disabilitare gli aggiornamenti automatici delle app

La maggior parte degli utenti scarica e installa le app attraverso Google Play Market. Gli aggiornamenti automatici delle app tramite Wi-Fi sono abilitati di default. Le nuove versioni delle applicazioni possono pesare di più rispetto alle versioni precedenti, inoltre le versioni più vecchie creano un backup che occupa spazio nel sistema. Disattivando l'aggiornamento automatico, è possibile aggiornare solo le applicazioni che si sceglie di aggiornare.

Nota. Non si consiglia di saltare completamente gli aggiornamenti. Ogni tanto aggiornate le applicazioni che utilizzate di frequente. Questo è necessario per correggere eventuali malfunzionamenti.

Personalizzare gli aggiornamenti automatici in Paly Market seguendo le seguenti istruzioni:

  1. Aprire Play Market sul dispositivo. A questo punto, richiamare il menu principale con un gesto destro o fare clic sull'icona corrispondente nella barra di ricerca.
  2. Selezionare quindi la voce "Impostazioni". Questa voce è leggermente più in basso rispetto alle altre, quindi potrebbe essere necessario scorrere il menu.
  3. Come liberare la memoria interna su Android

  4. Localizzare la voce "Aggiornamento automatico app" in Impostazioni. Nella finestra che appare, impostare la casella di controllo su "Mai".
  5. Come liberare la memoria interna su Android

Alcune applicazioni possono ignorare questo blocco se lo sviluppatore ritiene che sia critico. È possibile disattivarlo nelle impostazioni di sistema per evitare che le applicazioni vengano aggiornate a propria insaputa, ma non è consigliabile. Se si decide di farlo, seguire le seguenti istruzioni:

  1. Aprire "Impostazioni" e andare su "Informazioni". In alcune versioni di Android e di firmware del produttore questo elemento potrebbe non essere presente. Questo significa che il dispositivo non supporta la disabilitazione completa degli aggiornamenti delle app di terze parti.
  2. Controllare la voce "Aggiornamento automatico".

Si sconsiglia di installare app di terze parti che promettono di disabilitare tutti gli aggiornamenti automatici.

Opzione 4: Eseguire la pulizia della spazzatura

Durante il funzionamento dello smartphone Android si accumulano diversi rifiuti di sistema che si consiglia di rimuovere periodicamente. Spesso il produttore dello smartphone ha integrato nel firmware un proprio strumento per la scansione e la pulizia della memoria del dispositivo. Altrimenti è possibile utilizzare applicazioni di terze parti progettate per ottimizzare la memoria dello smartphone.

Leggi anche:
Lista nera dei contatti su Android
Applicazioni di traduzione offline su Android
Panoramica delle mappe. ME per Android
Applicazione CCleaner per Android

Prima di tutto, vediamo come eseguire la pulizia della memoria utilizzando le funzioni integrate del firmware:

  1. Nelle impostazioni dello smartphone, trovare e andare su "Memoria".
  2. Come liberare la memoria interna su Android

  3. Lì si trova il pulsante "Cancella memoria" o "Esegui una scansione". A seconda della versione di Android in uso, il nome potrebbe essere diverso.
  4. Come liberare la memoria interna su Android

  5. Sarà eseguita una scansione della memoria dello smartphone e saranno offerti consigli per la pulizia. È possibile pulire tutti gli elementi consigliati, ma è necessario prestare attenzione perché alcuni di essi possono influire sui dati dell'utente. Se c'è questo rischio, il sistema vi avvertirà.

Nel caso in cui non ci sia una sezione di pulizia nelle impostazioni, potete usare tranquillamente applicazioni di terze parti. In questo caso, prendere in considerazione CCleaner, in quanto si tratta di un'opzione comprovata:

  1. Installare l'applicazione da Play Market. Una volta avviato, fare clic sul pulsante "Analizza". Si trova nella parte inferiore dell'applicazione.
  2. Come liberare la memoria interna su Android

  3. Al termine dell'analisi verranno mostrati gli elementi che è possibile eliminare. Selezionateli e fate clic su "Cancella".
  4. Come liberare la memoria interna su Android

Utilizzando i suggerimenti forniti potete liberare un po' di memoria sul vostro smartphone Android. È meglio utilizzare i primi due metodi in combinazione con la pulizia regolare dello smartphone dai residui software accumulati.